Pagina precedente Questa pagina si chiama: intro_buhler versione ideale per la stampa Pagina completa di frame



LA TRINITA' DEITTICA (entriamo nel dettaglio)

Senza addentrarci troppo in questioni relative alla storia della deissi, è lecito dire che il primo a parlare di deissi in termini vicini a quelli moderni è stato Karl Bühler (1934), per il quale le parole deittiche si distinguono dalle altre parole, le parole simboliche, perché mentre le parole simboliche caratterizzano o qualificano i loro oggetti, le parole deittiche li indicano solamente.
In altre parole, mentre le parole simboliche hanno un significato indipendente dalla occasione nella quale sono impiegate, le parole deittiche sono vuote fino a quando non vengono usate in un contesto.
Esistono dunque un campo simbolico, un insieme dei significati delle parole, ed un campo indicale, l'insieme delle informazioni extralinguistiche sul contesto nel quale avviene la comunicazione.
Bühler chiamava questo campo Zeigfeld, e vi poneva un centro di riferimento, l'origo, definita dalla terna ich, hier, jetzt (io, qui, adesso), spesso citata con i termini latini: ego, hic, nunc (evidentemente a qualcuno il passaggio dal tedesco al latino dev'essere parso comodo).
I deittici, dunque, si ancorano ai loro referenti situati nel campo indicale o costituenti il campo indicale stesso (non possiamo infatti sostenere che il momento dell'enunciazione "sia situato nel" campo indicale: lo costituisce, piuttosto).
La triade deittica genera tre tipi di deissi, che affronteremo nella prossima sezione (ma puoi arrivarci anche da qui):

spaziale
temporale
personale


(Ma sia ben chiaro: molti hanno parlato di deittici: qualcuno prima di Bühler - come Brugmann e Windish, il primo all'inizio del secolo scorso, il secondo addirittura nel 1869 - e dopo di lui così tanti che sarebbe troppo lungo citarli qui; basti considerare che la deissi non ha rivestito un ruolo importante per gli studiosi di semantica, ma anche per i filosofi e i logici (e per qualche matematico stravagante!)).
Come hai trovato questa pagina?:

Questa pagina è stata definita:
chiara e divertente: 13 volte
chiara: 18 volte
impegnativa: 1 volte
difficile: 1 volte
difficile e noiosa: 1 volte





Ci sono 1 commenti su questo argomento.

1· A proposito di buhler...
lasciato il 26/04/2006 @ 15:06
da: Mariangela
Vorrei sapere la distinzione tra anafora, deissi fantasmatica e demontratio ad oculos.
...vuoi aggiungere un tuo commento?